Cari ragazzi, ovviamente la notte degli Oscar cade nella settimana più incasinata della mia vita, ma come posso io esimermi dal dare i miei pronostici, appuntamento fisso da ormai NOVE ANNI? (incredibile ma vero, ho fatto il conto. Qui il 2012 e qui il 2011, solo per citare gli ultimi).
Quest’anno è tutto un po’ a casaccio, questo blog è alla deriva ma io spero sempre di farlo tornare ai fasti di un tempo, anche se twitter e le dannate nuove tecnologie mi hanno fagocitato e a scrivere qui mi sembra di impugnare una piuma d’oca. Shame on me su tutti i fronti proprio.
Gli Oscar non fanno eccezione in quanto a “casaccio”, essendo io ancora vergognosamente in arretrato di almeno 3-4 film essenziali.
Ora, spieghiamo il punto focale di quest’anno. Io in genere faccio i pronostici pensando ai film che l’Academy farà vincere e non a quelli che io vorrei che vincessero. Chiaro, no?
Bene, oggi sto talmente alla frutta e non ci sto capendo talmente nulla che ribalto le regole e voto quello che spero proprio vinca con tutto il mio cuore, anche se probabilmente così facendo non imbroccherò una mazza. ODIO l’Academy per aver dato così tante candidature a quella merda di Silver Linings Playbook (“Il lato positivo” a marzo in sala da noi), ODIO l’Academy per aver pressoché ignorato Tarantino e totalmente ignorato Wes Anderson, ODIO l’Academy per mille ottimi motivi che mi hanno reso la cinica spettatrice anti-hollywoodiana (o sedicente tale) che sono oggi.
Quindi, cara Academy, anche se non vinceranno, questi sono i miei cavalli (click per ingrandire).

Printable Ballot 2013

Non ho dato nessun oscar importante a Zero Dark Thirty, e francamente non è pensabile. Probabilmente vincerà come miglior film.
Miglior regia capace che lo becca Haneke e miglior attore quasi certo DDLewis per Lincoln (io tifo Gioacchino senza se e senza ma). Se lo vince Wolverine mi faccio suora.
Miglior attrice è dura, può darsi che la bambina sbanchi tutto (a me il film è piaciuto pure). Ma la vecchia, sulla fiducia, secondo me è meglio (e non ho visto il film). La Watts o la Lawrence = suora.
Coprotagonista maschio se la giocano abbastanza tutti, ma io dico NO A DE NIRO (rendemose conto cosa mi porta a dire Hollywood).
Coprotagonista femmina se lo vince la Hathaway smetto di vedere film per sempre. Ed è la favorita.
Film d’animazione vincerà Brave. Ma io tifo per i pupazzetti pirati.
Sceneggiature: su Argo sono abbastanza sicura, mentre Moonrise Kingdom non lo vincerà MAI. Speriamo almeno in Django. E invece lo beccherà Zero Dark Thirty. O forse Amour.
Amour sicuro film straniero, ma ne vincerà anche altri.

Boh, quindi questo è quanto. Vi ho chiarito le idee mi pare.
Quest’anno va così. Non entro nella competizione serrata e metto già le mani avanti.
Lunedì commenti a caldo e update, daje!

Annunci