UPDATE ore 19 (il post era delle 16.30)

Sveglia e colazione
Lavare e sgrassare tutta la cucina
Pranzare
Finire 12 pagine arretrate di traduzione AHAHAH! Certo, come no.
Controllare una revisione e rimbalzarla al revisore
Rispondere a svariate mail inevase, in tre lingue diverse Ho evaso solo quelle in italiano
Fare una o più lavatrici E ho anche steso!
Sgombrare il comodino accanto al letto, che sta per schiantarsi sotto il peso cartaceo Non ancora
Sgombrare la “sedia della vergogna”, quella dove i vestiti vengono ammucchiati selvaggiamente (stessa sorte del comodino) Non ancora
Leggere almeno qualcosa di tutti gli arretrati che ho accumulato tra libri/fumetti/riviste/articoli Per carità, anche se è l’unica cosa che vorrei fare
Cenare Di là da venire
Andare a vedere Lincoln In seconda serata

Tutto questo comporta: rinunciare a un invito per il tè, non approfittare della pazzesca giornata di sole a Roma, non dormire a scatafascio, non andare a fare shopping.

Da quando la domenica si preferiscono le rotture di palle alle cose belle?

(notare infine che “scrivere un post” non era in elenco. E invece.)

Annunci