Nei film spesso c’è quel momento, credo intorno al secondo punto di svolta, in cui il protagonista ha appena subito una dura lezione e vuole cambiare, oppure è stato mollato e vuole superare il trauma, oppure ha deciso di mettersi a fare qualcosa per migliorare finalmente la sua vita, e così parte tutta una sequenza di scene mute, in cui il protagonista fa cose e si sente solo la musica, tipo videoclip, un unico lungo brano in cui all’inizio Tizio è scoraggiato e affranto ma alla fine, dopo circa un minuto in tempo reale e qualche giorno/settimana/mese nella storia raccontata, è diventato bravo a fare qualcosa, ha studiato tutti i libri per passare l’esame dell’università, ha pittato tutti i muri di casa, ecc. e la sua vita subisce chiaramente quella svolta che porterà, dopo un altro quarto d’ora, al lieto fine.
Un montaggio di scene lungo un minuto per passare alla fase successiva.

Ecco, vorrei che anche la vita vera funzionasse così.

Annunci