E niente, volevo andare a letto prestissssimo e invece sto ancora qui, ore: mezzanotte. Farò l’una come al solito, che io sia dannata.
Volevo anche scusarmi (non so bene con chi) se sono desaparecida, ma come vedete dal largo uso che faccio di Twitter non sono morta (che è già qualcosa).
Il blog non è affatto abbandonato, quello che sto facendo in questi giorni, oltre alle solite quattro frescacce, è pianificare la tournée di marzo-aprile, che secondo i miei ottimistici piani toccherà cinque (5) regioni italiane.
Ebbene sì, tra metà marzo e fine aprile la mia ambizione è fare Piemonte-EmiliaRomagna-Toscana-Friuli-Campania. YEAH!
L’inverno è finito, no?? Esco dal letargo e come un lemming verso il burrone mi dirigo verso un qualsiasi mezzo di trasporto con destinazione ovunque tranne che QUI.
Le mete ovviamente non sono casuali, ma dettate dal puro svacco, come da tradizione.
In Piemonte c’è Annalicchia, mollata in Ecuador a settembre e poi rimpatriata. Quindi grande reunion, ho già il biglietto aereo, anche se dopo aver visto ServizioPubblico stasera credo che invece che a casa sua andrò ad arruolarmi nei NO TAV e piantonare le montagne lì sopra. Sul serio! Daje NO TAV, daje resistenza sempre, di qualunque cosa si tratti. Alabama riot!
In EmiliaRomagna c’è Bologna, ma è da decidere, fine mese.
In Toscana c’è IL MARE, se riesco a farmi il primo bagno a marzo vinco dei premi? (forse muoio tipo platessa findus…)
In Friuli sapete tutti cosa c’è ♥ e ho già fatto l’accredito.
In Campania c’è Napoli, toccata e fuga a fine aprile? Chi lo sa.
Non posso spoilerare di più, sennò rovino la sorpresa (?) e così avrete tanti nuovi post con un minimo di cose interessanti (forse) scritte dentro. Dovrei anche lavorare nei ritagli di tempo, e piazzare Zeldini Morbidini da qualche parte (in verità offro casa mia i giorni che non ci sono, qualcuno la vuole squattare? C’è solo da cibare la gatta ed è pieno di dvd! :D)
Mi sono anche fatta la tinta per festeggiare che non nevica più, solo che invece di “nerorosso” mi sa che dovevano chiamarla “neroneroneroneronerorosso”. Sgrunt.

Bene, è l’una come da previsione, la scrivania è piena di pezzi delle mie dita (fa effettivamente abbastanza schifo) e vado a letto.

Penso a delusioni a grandi imprese a una Tailandese
ma l’impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale.
(Lucio Dalla ♥ 1943-2012)

Annunci