Quindi vai a una festa.
Rivedi il tizio che già avevi notato la volta prima, amico di amici, e pensi di nuovo uhm, carino. Alto, moro, con la barba. E gli occhiali, da nerd.
Fai la scema in pista ma non riesci ad avvicinarlo in nessun modo, è da tutt’altra parte, parla con gente che non conosci, non balla, MAI. E già qui…
Sta seduto, chiacchiera ma non balla, sta un po’ in disparte, non è casinaro come altri, non urla, non butta i festeggiati in mezzo alla pista, non fuma.
Lo ignori. Pensi vabbè.
Finché l’amica comune non ti si avvicina e ti chiede allora ci hai parlato? Lo faccio venire qui? Guarda che ho indagato, secondo me pure lui…
Tu dici no ma che gli dico, ma che è, ma non funziona così, allora facesse lui.
Eh ma è timido.
Cristo.
Lui arriva e si siede. Al capo opposto.
Continui imperterrita a parlare per fatti tuoi, ridi e scherzi, lui sta lì imbalsamato e finge di partecipare a un’altra conversazione.
Le conversazioni non si incrociano mai, gli sguardi non si incrociano mai, bello guarda che se facciamo a chi è più timido io mi trasformo in carta da parati, vuoi vedere?
Infatti dopo poco si alza e se ne va.
Fine.

Nel mentre hai pensato:
E se è un coglione? Se è un incapace? Se non ha mai avuto una donna nella vita? Se non va mai al cinema? Se non capisce le battute? Se è impotente? Se vive ancora con i suoi? Avrà almeno la mia età, se vive con i suoi è da denuncia. Esiste il telefono azzurro al contrario? Quello per i genitori molestati dai figli. Se non ha la patente? Se ha paura di volare? Perché non balla? Se è un tristone, timido, impacciato, sfigato? Potrebbe essere il padre dei miei figli? Ci potrei vivere insieme? Se gli fa schifo il mare? Se non gli piace la cucina giapponese? Se non sa che vuol dire LOL? Se non sappiamo di che parlare? Possibile che il mondo dei maschi è diviso in puttanieri e ritardati? Ma quelli normali non esistono più? Io non vengo lì ad attaccare bottone. Io parlo con tutti, rido con tutti e faccio la simpatica con tutti, TUTTI, pure i cerebrolesi, ma non vengo lì a darti il manuale di istruzioni. Ti devo fare un disegno? Ok, l’80% degli uomini non balla. Ok, la timidezza non è una malattia venerea e magari ti piacciono i film, capisci le battute e non sei un coglione, ma io non disegno mappe, non ci sono bussole, già ho poca voglia di buttarmi, già sono al minimo storico di considerazione per gli uomini, che hanno tutti solo problemi, che hanno tutti zero voglia, che io e i maschi sembriamo due rette parallele tendenti a infinito, così me la fai passare del tutto.

 

E se era l’uomo della mia vita? Lo so, la cogliona sono io. Me lo ripeto da ieri.

Annunci