Rieccomi. Sempre tastiera pazza.
Stamattina dormita lunga, poi sono andata con la mia amica dal suo collega italiano, Antonio from Naples, che ha montato il suo film.
La mia amica sta a Parigi da 2 anni per un master in una scuola di cinema, roba da 18.000 euro l’anno (per cui ora non ha più nemmeno i soldi per mangiare, in pratica) e ha appena girato il suo film di chiusura, un corto di 20 minuti, e volevo vederlo. Ho visto solo una parte, dato che è il rough cut, dev’essere montato e tutto. Antonio con un paio di occhi neri come la pece e vivi come l’argento, un tipo in gamba.
Poi sono schizzata via, e vi giuro che al momento ho UNA VESCICA sul tallone destro (domani come faccio non lo so) perché ho camminato altri 100km. Dio.
Mi sono PERSA al Père Lachaise per cercare il maledetto Chopin, poi ha cominciato a piovere e sino rimasta come una stronza sotto un albero un quarto d’ora. Ho accannato Chopin e dopo aver visto tutti gli altri (EDITH!!! e Oscar Wilde ahah con la tomba devastata dai mitomani che lo venerano e lasciano le frasi e baci col rossetto) ho beccato quel cazzone di Jim, una tristezza di tomba con due lattine buttata davanti e una frase in greco (suppongo fosse greco) che non ho capito (non so il greco). Bof. Basta, coi morti ho finito. Ah, pero’ alla tomba di Mélies mi sono mezza commossa. Il cinema, sapete.
Sono andata nel Marais, che è tipo il ghetto ebraico e ho mangiato dal famosissimo Chez Marianne, che in effetti fa dei felafel diddio e anche tutto il resto diddio. Il dio ebraico ovviamente. Ah comunque è ufficiale: Parigi è carissimq, più cara di Roma, cosa che mi lascia sbalordita e non credevo fosse possibile. Cioè, Roma per me era la città più cara del mondo, punto. Invece no. C’è Parigi al primo posto, yeah. Mangiare è impossibile, io di fatto non ho ancora preso una crèpe e ho mangiato SOLO roba ebrea, libanese, mediorientale, araba. Che è l’unica con prezzi normali. Oggi chez Marianne mi hanno dato pane e acqua GRATIS! Poi uno dice gli ebrei gli ebrei. Beccati questa.
Poi ho girato tutto il resto della giornata per Bastille, ho comprato dei souvenir e un fantastico vestito estivo per me, ROSA, cosi’ ora ho un vestito very original francese E ROSA. Yeeh! (in realtà sembra abbastanza una camicia da notte e forse è ridicolo, ma è di una catena francese che si chiama Le temps des cérises che mi ha detto la cassiera che probabilmente aprirà anche in Italia MA IO saro’ l’unica a conoscerla e anzi avro’ addirittura gia’ un vestito, come quelle che nei tardi anni 90 avevano scoperto Zara in Spagna e quando ha aperto in Italia si bullavano, ECCO!!!). Ah, e si sappia che sto sfoderando il mio francese del liceo, ma tutti mi scambiano per spagnola, mentre la mia amica è americana, parla bene francese e la prendono per italiana. Cool.
Poi ho mangiato una orrenda crème brulée (sul serio, poi faro’ un discorso sulla cucina franzosa tanto idolatrata, ricordatemelo) e poi ho ribeccato la mia amica e il suo ragazzo ed ero A PEZZI ma mi hanno portato a una fantastica (ironic mode) serata lungo il canale con quelli della sua scuola dove si stava IN PIEDI e si parlavano varie lingue. IN PIEDI. Ora, VESCICA. Fuck.

Devo ancora:
andare da Junkudo (libreria jappa)
vedere la Tour Eiffel (!!!) e tutto il cucuzzaro intorno, Campi Elisi, arco di trionfo, balle varie.
Non so se andro’ a Versailles, non lo so, non lo so. Vorrei ma sono ehm, stanchina.
Non so se andro’ a Orsay, anche se ho letto che c’è anche l’art nouveau (detta in Italia Liberty, ma perché??) e quella mi piace abbestia. Pero’ ancora musei?? Madonna mia.

Per fortuna faccio la turista da sola. Pensa viaggiare con me che cazzo di stress, sono tipo una macchina da guerra del turismo. Mai fermarsi, vedere TUTTO, stare in giro sempre. Morire. Ma in effetti stavolta mi ci sono proprio messa d’impegno, forse perché in genere non viaggio da sola e ho pietà di chi sta con me.

Domani faccio carte false per andare al cinema, giuro. Dio, andare al cinema, dio che bello. Stare seduti DUE ORE DI FILA. Non sto seduta 2 ore di fila da una settimana. E tra l’altro non vado al cinema da MESI e qui fanno roba che in Italia non c’è, HA!
Lungo il canal ci sono due sale mk2 (su Quai de Loire e Quai de Seine, i due lati del canal) e da quanto ho visto sta mk2 è una mega catena tipo UGC e solo che li’ il biglietto normale (se non sei infante, cariatide o mutilato di guerra) è 10,50 EURO. WHAT.THE.FUCK.

Vi faro’ sapere.

Annunci