Non so perché all’una e trentasei devo mettermi a scrivere un post, ma pare che di dormire non se ne parli. Domattina riderò quando l’orologio mi scaraventerà in faccia l’ora troppo tarda in cui aprirò gli occhietti (riderò significa piangerò).

Sono irrequietairrrrrequietaiiiirrreqqquieta e non ho ben capito perché. Forse non c’è alcun perché. Sta di fatto che, ok ecco quello che nessuno voleva sentire, le dita, apriti cielo, sono tornate a sanguinare. Non mi sono sbrigata a rimettere lo smalto e gli ho dato troppo margine per deflagrare. Poco, ma hanno deflagrato. Oh, non rompete.
La festa sabato è andata alla grande. Il vino faceva schifo ma ne ho abusato, cibo ottimo e musica inarrestabile. Alle 3 ballavamo scalze a bordo piscina (era in una villa molto al di fuori del raccordo anulare), tra Born to be alive e YMCA (balletto da manuale, che ha pure un po’ stufato ma nell’euforia generale non ci fai caso). Ho rimorchiato un 26enne, o almeno così mi pareva dato che al momento risulta non (più) pervenuto. Non so, sarà che è uscito fuori che non sono su feisbuk (esce SEMPRE fuori, se andassi a conferire con Giorgio Napolitano uscirebbe fuori anche lì, e lui direbbe ohibò che stranezza!) e quindi ai saluti finali il tale è rimasto raggelato: AH, tu non sei su feisbuk! ODDIO e mo’ come se fa?!?! Inutile, evidentemente, suggerirgli che la festeggiata ha i miei recapiti. Poco male, di fatto sembrava mio figlio e magari lui il giorno dopo ha pensato sissì Cyndi Lauper staminkia, dannata tardona. Non lo sapremo mai.

Restando in tema, se digitate su google “voglio rinascere troia” (cosa che a quanto pare ancora non mi è riuscita), fino a ieri il primo risultato era un mio vecchio post dell’anno scorso. Quante soddisfazioni.
Oggi, non so perché, sono stata surclassata da una cosa troppo stupida che mi sono rifiutata di leggere.
Il post è questo, e quella roba la penso tuttora, specie in queste fasi cicliche di irrequietezza suprema in cui mi prudono le ginocchia a stare seduta e penso troppo e troppo spesso a cose che non dovrei pensare e ora ricomincerò anche a sentire unicamente Bob Dylan e i Beatles in cerca della Verità, lo so.

La cosa più divertente però è questa:

Cioè voglio rinascere virus e/o aggeggio che si installa da solo nel tuo computer spacciandosi per buono, il computer abbocca e tu sei fottuto, A-HA!

…Che però a pensarci bene, una qualche similitudine, magari…

Sono le due e quarantadue (non chiedetemi come sia possibile, mi sa che vivo in una falla spazio-temporale), vado a letto, voi però non credete a nulla di quello che scrivo, mi raccomando.

Annunci