Allora dunque non riesco a iniziare a lavorare, per la malora.
Il che significa che evidentemente ho proprio un post in punta di tasto, anche se DAVVERO non volevo perdere tempo (esatto PERDO TEMPO) a scrivere qui, che ho diversi aliti sul collo, come al solito.
Sto facendo la conta di chi si è ricordato e chi no e ci sono alcuni ILLUSTRI ASSENTI che me la pagheranno cara. Cioè, semplicemente non gli rivolgo mai più la parola, e siamo pari. Mi sembra la punizione minima sindacale. Tra gli illustri assenti risultano quasi tutti gli ometti che mi è capitato di frequentare fra i 30 e i 31, il che la dice lunga sulla qualità dei soggetti maschili di cui mi circondo. Sono pochi eh? Ho un fatturato annuo irrisorio, ma a quanto pare DI QUALITA’. Maledetti.

Ieri mi sono svegliata e come ogni 8 giugno ero supercarica e ballavo per la stanza. Ho passato la metà della giornata in villa a lavorare sul pratone, da sola, con soltanto cinguettio di uccellini e CRAA di cornacchie intorno, e pensavo dioooo che compleanno fantastico. Mi sono pure abbronzata, che il telefono ha squillato parecchio e parlavo sdraiandomi al sole. La pacchia definitiva.
Poi sono tornata a casa e ho continuato a lavorare, con l’umore che man mano scemava. Alle otto i miei sono passati a prendermi e ho cenato fuori con loro, tenendoli a bada in qualche modo. È sempre un’impresa. Sono tornata a casa e mi sono sdraiata pensando madò che compleanno di merda. Ecco. Lavoro e cena coi miei. Roba da pazzi. Non vale la pena fare gli anni se a tale fatto non è abbinato un festone epocale. Ci sto pensando, vi terrò aggiornati. Intanto nel weekend vado a ubriacarmi.

Passando a cose serie, dato che sono una schiava del progresso (solo in alcuni casi) mi sono fatta regalare da mio padre il nuovo MAGIC MOUSE della Apple, perché mi sono stufata di passare le giornate a ripulire la pallina dello scroll di quello vecchio. Questo sembra un’astronave in miniatura, è wireless (WOW!) tutto liscio e basta muovere il dito qua e là per scrollare, il che è da paura. Solo che così ho perso ben DUE TASTI funzione, cioè quello insito dentro la pallina e i due laterali, che non ci sono più. Li usavo per cose ESSENZIALI e non riesco ad abituarmi. Inoltre questo va a PILE. Come i walkie-talkie degli anni 80. Che palle. Ha un tastino di accensione e nell’agile video esplicativo (li vedo perché sono una demente) il tipo si raccomanda di spegnere il mouse quando LO METTIAMO IN BORSA.

La sensazione che Apple ci prenda tutti per il culo è sempre più fondata.

Ora basta, il tempo stringe e sono già più vecchia di un giorno.
Ad maiora.


One way or another I’m gonna find ya
I’m gonna getcha getcha getcha getcha
One way or another I’m gonna win ya
I’m gonna getcha getcha getcha getcha
One way or another I’m gonna see ya
I’m gonna meetcha meetcha meetcha meetcha

Annunci